Rieducazione motoria

La rieducazione motoria quale terapia del movimento, o chinesiterapia, mira a ristabilire la normale funzione muscolare, fasciale, articolare e di coordinazione di uno o più arti.

Viene effettuata, in genere, inizialmente in modo passivo e poi attivo.

La rieducazione motoria è fondamentale in caso di interventi chirurgici ortopedici, sia nella fase di preparazione che, in seguito, come riabilitazione e in ambito di preparazione sportiva.

Utilizza tecniche di mobilizzazione, manipolazione, stretching muscolo-fasciale, rinforzo muscolare ed esercizi propriocettivi.

La rieducazione motoria è indicata come fisioterapia:

  • pre e post intervento chirurgico della spalla, anca, ginocchio e caviglia;
  • preventiva nell’ambito sportivo;
  • curativa nelle rachialgia quali cervicalgia, dorsalgia e lombalgia ed in tutte le patologie vertebrali;
  • parte integrante di un programma di rieducazione posturale.