Riabilitazione neurologica e neuromotoria

La terapia neuromotoria riguarda il trattamento di soggetti con deficit del sistema nervoso centrale o periferico, dovuto a problemi vascolari (es. ictus), a degenerazioni (es. Parkinson), a infiammazioni (es. encefaliti),  a malattie auto-immuni (es. sclerosi multipla), a tumori o a traumi cranici.

L’obiettivo della riabilitazione neurologica è inizialmente il raggiungimento del massimo livello di autonomia possibile (fino ad 1 anno) e, in seguito, il mantenimento e il consolidamento dei risultati raggiunti. Il fattore più importante nella riabilitazione risulta quindi essere la programmazione a lungo termine, concordata e valutata dal fisioterapista in base alle necessità.

La terapia è indicata in tutti gli esiti di:

  • ictus;
  • emorragia cerebrale;
  • sindromi cerebellari;
  • sindromi piramidali o extrapiramidali;
  • atassia;
  • morbo di Parkinson;
  • sclerosi multipla;
  • sla;
  • paralisi nervi periferici;
  • paralisi cerebrali infantile  e in generale in tutti i disordini del SNC.